CERCA NEL BLOG

giovedì 28 ottobre 2021

Recensione: THE LOVEPOST. UN AMORE DA PRIMA PAGINA di L.J. SHEN


Salve Readers, la RECENSIONE che vi proponiamo è in ANTEPRIMA, il libro infatti è USCITO proprio OGGI. THE LOVEPOST. Un amore da prima pagina è un libro autoconclusivo attesissimo, un Enemies to Lovers con uno anti-hero sexy quanto danneggiato stile Shen. Sabrina ha letto il libro per noi, andiamo a scoprire cosa ne pensa. 
TITOLO: THE LOVEPOST. UN AMORE DA PRIMA PAGINA  Link Amazon

TITOLO ORIGINALE:  DIRTY HEADLINES

AUTRICE: L.J. SHEN

EDITORE: ALWAYS PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 28 OTTOBRE 2021

AUTOCONCLUSIVO

Categoria: Enemies to Lovers - Office - Hate to Love - 
Narrazione: Prima persona,doppio Pov 
Finale: Conclusivo

Judith “Jude” Humphry ha appena ottenuto un lavoro che potrebbe realizzare i suoi sogni alla LBC, l’emittente televisiva più seguita d’America, quando viene investita da una notizia scoop: il nuovo direttore nonché figlio del proprietario dell'intero colosso dei media è Célian Laurent.
Célian è una vera e propria celebrità nell’élite di Manhattan, ma soprattutto è lo stesso affascinante sconosciuto dall’ingannevole accento francese con cui Jude ha trascorso una notte selvaggia appena qualche settimana prima. Nonostante la coincidenza certamente imbarazzante, Jude avrebbe potuto comunque sperare di fare una buona impressione sul suo nuovo capo se non fosse che, in quella famosa serata, stava attraversando un momento davvero disperato e prima di sgattaiolare via dalla lussuosa suite d'albergo, aveva anche rubato il portafoglio a Célian.
Il primo giorno di lavoro, basta un solo incrocio di sguardi per accendere la rivalità tra i due.
Célian ha un cuore di pietra, è noto per essere implacabile e in più è fumante di rabbia perché qualcuno è riuscito a prendersi gioco di lui, ma anche Jude Humphry è una ragazza caparbia, impertinente, decisa a diventare una giornalista, come ha sempre sognato. Per cui, non ha alcuna intenzione di mollare per colpa di un capo tiranno, ricco, privilegiato, glaciale e arrogante.
E così per Célian e Jude, ogni giorno in redazione si trasforma in una battaglia. Ma è quando sono da soli che comincia la vera guerra... per non finire di nuovo l'uno tra le braccia dell'altra!

 

L.J. Shen torna in Italia con un romanzo che ha come protagonista un altro dei suoi caratteristici maschi alfa e come sempre riesce a renderlo talmente tanto odioso da diventare la nostra ossessione. Célian e Jude sono degli antagonisti più che i protagonisti di una rovente storia d’amore e la loro rabbia non può che trasformarsi in una travolgente passione. 


Judith Humphry è sola nell’affrontare la malattia del padre e ha un problema economico per niente facile da risolvere. Quando si ritrova a fuggire alla vista del ragazzo fedifrago si rifugia in un bar per illudersi di poter dimenticare la sua miserevole storia personale ma la gioia del sesso sta per bussare alla sua porta. Un avvenente turista francese sta per dimostrarle che una notte calda e disinibita è tutto ciò di cui ha bisogno e grazie a un portafoglio pieno lasciato incustodito diventa una ladra neanche troppo pentita. Ma il destino è beffardo e nel nuovo posto di lavoro alla LBC news il capo si scopre essere proprio il suo amante occasionale, con l'accento francese inesistente e la spocchiosità di un Dio in terra che la farà tremare ma per l’eccitazione più che per la vergogna. Convinta di non poter amare, si accorgerà invece che il suo cuore è una preda e che una bestia feroce senza sentimenti sta per strapparglielo dal petto.
‘Judith si fermò, esitò e mi lanciò un’occhiata feroce che non le avevo mai visto fare. Era in qualche modo ribelle e sottomessa insieme. Sapeva di dover dire di no, ma il suo corpo era più che pronto a obbedire.’
Célian Laurent è un miliardario a capo della LBC news insieme all’odiato padre Mathias. È uno stronzo in piena regola e nel trattamento che riserva ai suoi malcapitati dipendenti c’è tutta l’indifferenza e l’altezzosità che riserva all’intero mondo che lo circonda. Cinico e pieno di sé ritrovarsi a lavorare con All Star, soprannome azzeccato per Jude vista la sua passione per le scarpe, è una vera disdetta perché fare sesso con lei è il suo chiodo fisso ogni dannato minuto che trascorre in sua presenza. 
Non conosce l’amore grazie a due disastrosi genitori ma è divorato dai sensi di colpa e la sua vita non è sicuramente tutto oro che luccica. 
"Lei è solo sesso senza impegno". Se lo ripete continuamente e forse quel mantra a lungo andare diventerà verità.
‘La sua padronanza di sé mi snervava e affascinava al tempo stesso. Era forgiato con le fattezze di un dio, ma appariva pieno di vita e caldo al tatto come un mortale. Offuscava il mio giudizio, mi incasinava i sensi e mi sembrava che bollenti lingue di desiderio mi lambissero lo stomaco dall’interno.’
Lo sapevo che mi sarei innamorata anche di Célian, per chi ha letto la serie The Saints posso dirvi che è un incrocio tra Vicious e Trent, quindi armatevi di tanta pazienza ma soprattutto preparatevi a tanta eccitazione. Il sesso è il protagonista indiscusso del libro, sporco, audace e il dirty talking è perennemente presente, da ambo le parti.
‘Lei era Mia. Con la M maiuscola. Non era una richiesta, una supplica o un auspicio, ma un dato di fatto. I suoi occhi lo confermavano, il suo corpo lo cantava e se pensava che fossi disposto a condividere, dovevo chiaramente ricordarle con le cattive che non lo ero.’
Lei ha sofferto tanto ma è una guerriera che non si fa mettere i piedi in testa dal suo capo anche se la carne è debole e non riesce proprio a sottrarsi alle sue grinfie, vorrebbe di più ma non si illude, lui è stato categorico dall’inizio alla fine, solo sesso, ma le cose possono sempre cambiare.
Lui è insensibile ma a tutto c’è un perché e l’autrice è stata come sempre brava a sviscerare tutto il suo background, facendo diventare il cattivo impenitente, un uomo sul quale vale la pena puntare.
Il libro è anche divertimento per le chat e i pettegolezzi da ufficio e i colleghi di Jude, Ava e Grayson sono troppo forti, riescono a smorzare anche le situazioni più difficili. 
Tra l’altro è il periodo del #MeToo e avere relazioni sessuali in ambito lavorativo è tutt’altro che indicato soprattutto nel mondo del giornalismo e dell’informazione.
Brava la Shen, una lettura entusiasmante, con una grande caratterizzazione e introspezione dei personaggi che solo un’autrice del suo calibro può svolgere in modo impeccabile. Sono sempre pronta a leggere un libro della Shen, ormai per me è una sicurezza. Non fatevelo sfuggire!

Link d'acquisto Amazon
 

Serie
Clicca sull'immagine per leggere il post di PRESENTAZIONE della serie
Autoconclusivi

Clicca sull'immagine per leggere il post di PRESENTAZIONE

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...