CERCA NEL BLOG

venerdì 6 agosto 2021

Recensione: SCRIVIMI ANCORA di VI KEELAND & PENELOPE WARD


Salve Readers, la RECENSIONE che vi proponiamo oggi,  è su un libro scritto da due delle nostre autrici preferite, Vi Keeland & Penelope Ward. SCRIVIMI ANCORA, è un Music Romance autoconclusivo edito da Newton Compton.  Caterina ce ne parla, andiamo a scoprire cosa ne pensa. 

TITOLO: SCRIVIMI ANCORA

TITOLO ORIGINALE: DIRTY LETTER

AUTRICE: VI KEELAND & PENELOPE WARD

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 5 AGOSTO 2021

AUTOCONCLUSIVO

Categoria:  New Adult - Music Romance - 
Narrazione: Prima Persona, doppio POV 
Finale: Conclusivo
Griffin Quinn era il mio amico di penna dell’infanzia, il ragazzo inglese con cui, fin da bambina, intrattenevo una corrispondenza regolare. Nel corso degli anni, attraverso centinaia di lettere, siamo diventati amici strettissimi, abbiamo condiviso i segreti più profondi e oscuri tanto da pensare che il nostro legame non potesse rompersi. E invece… Dopo otto anni dalla mia ultima lettera, all’improvviso ho ricevuto una busta. Un
concentrato di anni di rabbia repressa. Non avevo altra scelta che confessare finalmente le ragioni per cui avevo smesso di scrivere. Griffin mi ha perdonato, e in qualche modo siamo stati in grado di ritrovare il nostro legame d’infanzia. Ma siamo adulti, adesso. E così le nostre lettere divertenti e civettuole sono diventate rapidamente bollenti ed esplicite, rivelando le nostre fantasie più selvagge. Fino al punto da spingermi a desiderare di vederci dal vivo. Griff non voleva che ci incontrassimo. Mi ha chiesto di fidarmi di lui. Ha detto che è molto meglio così. Ma io voglio di più. Per questo sto correndo un grosso rischio. Il rischio di perdere tutto un’altra volta.
Il duo Keeland Ward è sempre piacevole da leggere, questa volta le vedremo in una performance abbastanza inedita per loro, un romanzo molto più soft, dove il tema centrale è la dolcezza e il romanticismo, certamente c'è sempre una carica passionale ma molto meno marcata rispetto a ciò a cui ci hanno abituate. 


Lucia e Griffin sono diventati amici di penna dall'età di sette anni quando l'insegnante di Lucia ha organizzato uno scambio di lettere tra la sua classe e dei bambini Inglesi. La vita di Lucia a New York non avrebbe potuto essere più diversa da quella di Griffin in Inghilterra, ma man mano che si scrivono legano sempre di più fino a diventare migliori amici. Si raccontano le loro paure e i segreti più profondi. 
Si crea tra loro un legame che dura per anni, fino a quando Lucia smette di rispondere alle lettere di Griffin.
Otto anni dopo, Lucia trova una lettera di Griffin mentre ripulisce l'appartamento del padre morto. La sua lettera è piena di rabbia e la incolpa di aver interrotto la loro profonda amicizia proprio nel momento di maggior bisogno per lui.
Lucia decide di rispondere alla lettera di Griffin, che ora vive in California, spiegandogli il motivo per cui ha troncato il loro rapporto. Griffin comprende subito la situazione, sentendosi anche un po' in colpa per l'aggressività messa nella lettera. Accetta le sue scuse e il loro rapporto riprende da dove si era interrotto. Incredibilmente la profonda connessione esistente tra loro due è ancora lì ma presto le lettere passano dallo stile civettuolo e innocente dell'infanzia, a uno stile più adulto, che sempre più spesso contiene anche le loro fantasie sessuali.
Lucia vuole incontrarlo di persona, ma Griffin teme che quando si incontreranno, tutto cambierà. Lei tuttavia è pronta a fare il grande salto, vuole andare a cercare il suo amico di penna, purtroppo quello che si troverà davanti non è per niente quello  che si aspettava. Possono due persone così diverse trovare un modo per stare insieme per sempre?


Pur essendo un libro molto più che piacevole, mentirei se dicessi che posso catalogarlo tra i miei preferiti del duo. E' una splendida storia d'amore sicuramente unica, come sempre c'è la giusta quantità di tutto ciò che amo in un romanzo rosa ed è molto originale rispetto ai temi trattati e dolcissimo, ma forse mi è mancato un po' l'elemento sorpresa. Un qualche evento inaspettato che movimenti le vicende stupendomi. In realtà tutto scorre come ci si aspetta senza grossi scossoni e questo ha un po' frenato il mio entusiasmo.
La guest star Hortencia, la maialina di compagnia di Lucia, non ha incontrato i miei favori, a mio avviso è stata un po' una forzatura delle autrici per provocare la risata. Mentre ho adorato il Dottor Maxwell e sono davvero davvero tanto arrabbiata con le autrici per quello che hanno fatto, per che cosa poi? Per provocare qualche lacrimuccia? Insomma, ritengo che questa volta alcuni elementi siano stati sapientemente e furbescamente collocati per scatenare emozioni che la storia non riusciva a provocare. Con questo non sto dicendo che il libro sia poco coinvolgente o deludente, ma solo che la polverina magica che condisce tutti i loro libri e alla quale siamo ormai abituate non aveva la stessa intensità del solito.
La parte passionale è come sempre incredibile e la chimica e la connessione tra Lucia e Griffin sono molto intense.
Quindi sì, lo consiglio, perché non si possono non consigliare le storie della Keeland e la Ward, qualsiasi cosa io possa rilevare nel plot sono sfumature, che probabilmente infastidiscono solo me. Il percorso nel quale Griffin e Lucia ci guideranno è comunque godibilissimo.

Link d'acquisto Amazon

Serie
Clicca sull'immagine per leggere il post di PRESENTAZIONE della serie


Autoconclusivi
Clicca sull'immagine per leggere la recensione o la presentazione:

  

1 commento:

  1. Salve, il mio più che un commento è una richiesta. Di recente ho letto tutti e quattro i libri
    Reaper's Series e volevo chiederti se sapevi se gli altri libri sono stati pubblicati in italiano gli altri. Grazie.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...