CERCA NEL BLOG

sabato 23 gennaio 2021

Recensione: THE FALL OF TROY "The Odyssey Duet Series #1" di Dr. REBECCA SHARP

 

Salve Readers, la RECENSIONE che vi proponiamo oggi è sul primo volume di una dilogia Forbidden Romance dal titolo The Odyssey Duet edita da Heartbeat Edizoni e scritta da Rebecca Sharp della quale il primo libro è uscito proprio ieri e il secondo è atteso per marzo.  Andiamo dunque a scoprire qualcosa di più su The fall Of Troy grazie alle parole di Sabrina che ha letto il libro per noi.


TITOLO: THE FALL OF TROY Link Amazon

TITOLO ORIGINALE: THE FALL OF TROY

SERIE: THE ODYSSEY DUET #1

AUTORE: DR. REBECCA SHARP

EDITORE: HEARTBEAT EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 22 GENNAIO 2021

Categoria: new adult - forbidden
Narrazione: prima persona doppio pov
Finale: cliffhanger

The Odyssey Duet
1. The fall of Troy ♦ Léo & Troy ♦ 

2. The Judgment of Paris ♦ Léo & Troy ♦ MARZO 2021

L'amore è rancoroso. L'amore è cieco.
L'amore è invidioso e ripugnante.
Ed io odiavo Léo Baudin. Il mio nuovo professore d'arte. Il mio nemico.
Non mi ero trasferita a Rhode Island per questo. Ero venuta qui per dimenticare la Troian Milanovic che mi ero lasciata alle spalle e ripartire da zero, in un luogo in cui i miei problemi e il tradimento non avrebbero potuto seguirmi.
Ma il professor Baudin non me lo avrebbe permesso.
Freddo. Caustico. Affascinante. Non aveva semplicemente premuto i tasti giusti in me... Li aveva accesi tutti con il sorrisetto indifferente di un francese stronzo e aristocratico. Ma per quanto lo odiassi, il mio bisogno di lui non faceva che aumentare. Averlo sarebbe stata una vittoria o una sconfitta. Non ci sarebbero stati compromessi.
Averlo sarebbe stata una guerra.
Quindi avevo contrattaccato. Ma io ero Troy e lui era il cavallo di legno pieno di segreti pericolosi che non avevo visto arrivare. Ero stata io a invitarlo tra le mie mura, festeggiando senza guardare oltre il suo travestimento. E con il favore delle tenebre, aveva messo sotto assedio il mio corpo, la mia mente e, infine, il mio cuore.
Il primo potrà essere un mito, ma questa volta i libri di storia avrebbero dimostrato che, se Troy fosse caduta, lo avrebbe fatto con tutta sè stessa.
Rebecca Sharp si fa conoscere alle lettrici italiane con una dilogia che sa di proibito e di lussurioso, nel più antico dei cliché, un affascinante professore d’arte e la sua studentessa preferita, Léo e Troian.
Il tutto condito dalla lingua del peccato, il francese, e da quel poeta maledetto che è Baudelaire.


Sappiamo tutti come i Greci conquistarono la città di Troia. Grazie a un enorme cavallo, "omaggio degli Dei", espugnarono quella città colpendo al cuore, con l’inganno. È questo l’inizio del libro e il nome é profetico per la protagonista, Troian Milanovic che viene colpita dal più infame dei tradimenti, del padre, la persona che amava di più al mondo. 
Diventata chimica, voleva seguire la carriera onorevole e algida del padre che mai l’aveva dispensata di complimenti e incoraggiamenti e invece si ritrova a fuggire lontano, ospite della madre, insegnante nella School of design di Rhode Island e a scontrarsi con un destino fatto di incendiarie provocazioni e di un amore assolutamente proibito.
‘Aux objets répugnants nous trouvons des appas. 
Nelle cose che detestiamo troviamo ciò che amiamo. 
Les Fleurs du Mal. I fiori del male. 
Charles Baudelaire’
Léo Baudin è un insegnante molto scrupoloso e assolutamente autoritario. Ha il doppio degli anni della studentessa della discordia e lei è off limits anche perché è la figlia della collega Meghan e soprattutto perché lui sta fuggendo da una situazione amorosa alquanto complicata. Con il suo corso sulle sculture di David e soprattutto con i suoi modelli nudi inizia uno scambio di sguardi scabrosi e la gelosia nonché il desiderio di possesso su questa ragazzina impudente è la goccia che fa traboccare il vaso, facendolo scivolare verso una passione così difficile da nascondere e da negarsi.
Lei lavora la sera in un pub molto chic che sarà teatro di scaramucce e di battibecchi al vetriolo esponendo il professore a vere e proprie esibizioni di potere a cui lei saprà tenere testa nel più scabroso dei modi.
‘Lei non aveva calmato la tempesta. Mi aveva portato proprio al centro di essa e, in quei brevi attimi, mi aveva permesso di catturare la bellezza nel caos.’
Una lettura elettrizzante che mi ha tenuta sveglia e partecipe dall’inizio alla fine, quel francese sussurrato e quegli accenni artistici rendono il tutto molto appetibile e originale.
Non discuto sulla differenza di età e sul sesso imperante, questo genere di forbidden ha da sempre la mia approvazione ma devo fare un plauso particolare all’autrice che è riuscita a gestirlo in modo affascinante e molto coinvolgente.
‘Si parla sempre dei baci alla francese.
Avevo sempre immaginato baci lunghi e languidi che lentamente provocavano e alimentavano calore dal profondo della pancia. Beh, non era quello che pensavo. Il modo in cui mi succhiò la lingua e mi morse le labbra, specialmente quello inferiore, era brutale, come se gli avesse fatto un torto.’
Il rapporto conflittuale con il padre, della protagonista, è un po’ la ricerca di quell’amore proibito che proprio Léo riesce a risolvere o quanto meno a portarla a riflettere. Molto importante per Troian è l’amico e compagno di corso Kevin mentre per il professore il collega Jack è sia il confidente che lo specchio della sua mancata deontologia.
Il finale è un cliffhanger e aspetto con ansia il seguito, curiosa di vedere se la città dell’amore, Parigi, ci svelerà di più di questo protagonista così enigmatico e così magnetico.
Leggendo questo romanzo, letteralmente riesci a vivere l'oscurità e la rabbia che si sprigiona da Troy e Lèo, ma senti anche molto chiaramente la lussuria e l'amore che hanno dentro! Questa storia evoca così tante emozioni, molte delle quali dovute certamente allo stile di scrittura e alle capacità di narrazione della Sharp.
Ve lo consiglio, eccome, lasciate andare ogni inibizione ed entrate nel mondo di Léo e Troy.

Link d'acquisto Amazon 

Clicca sull'immagine per seguirci su Instgram

Serie

Autoconclusivi
Clicca sull'immagine per leggere la RECENSIONE




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...