giovedì 21 maggio 2020

Recensione: FIGHTING SOLITUDE. INCONTRO CON LA SOLITUDINE "On the ropes series #3" di ALY MARTINEZ


Salve readers, la RECENSIONE che vi proponiamo OGGI è in ANTEPRIMA, il libro è infatti appena uscito. E' il terzo e ultimo volume di una serie molto amata scritta da Aly Martinez ed edita da Triskell Edizioni. Lo ha letto per noi Sabrina, andiamo a scoprire cosa ne pensa.


TITOLO: FIGHTING SOLITUDE. INCONTRO CON LA SOLITUDINE    Link Amazon


TITOLO ORIGINALE: FIGHTING SOLITUDE

SERIE: ON THE ROPES #3

AUTRICE: ALY MARTINEZ


EDITORE: TRISKELL EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 21 MAGGIO 2020

Categoria: New Adult - Sport Romance - Fighters
Narrazione: Prima persona doppio POV 
Finale: conclusivo

On the ropes series:

1. Fighting silence. Incontro con il silenzio ♥ Till & Eliza ♥ RECENSIONE

2. Fighting shadows. Incontro con le ombre ♥ Flint & Ash ♥ RECENSIONE

3. Fighting solitude. Incontro con la solitudine ♥ Quarry & Liv ♥ 

Ero nato per lottare. Abbandonato dai miei genitori, ho passato la vita a forgiare il mio cammino, un cammino guidato dai pugni e lastricato di dolore.
Intoccabile sul ring, ho distrutto chiunque mi trovassi davanti, ma le mie vittorie si limitavano a quello. Fuori dalle corde continuavo a deludere le persone che mi amavano. Inclusa la mia migliore amica, Liv James, l’unica che avrei protetto a costo della vita.
Anche se non la meritavo, Liv non ha mai smesso di credere in me. Non si è mai arresa. Non ha mai mollato. Dopotutto, lei capiva ciò che avevo perso, perché lo aveva perso anche lei.
Liv era tutto per me, ma non era mai stata davvero mia.
Ma le cose sarebbero cambiate.
Avevo perso il mio primo amore, ma mi rifiutavo di perdere la mia anima gemella.
Ora sto per affrontare una delle battaglie più difficili della mia vita.
Sto lottando per diventare l’uomo che lei merita.
Sto lottando contro la solitudine dei nostri passati.
Sto lottando per lei.
Si chiude la On The Ropes Series di Aly Martinez con Fighting Solitude e finalmente conosciamo il più piccolo dei fratelli Page Quarry e la sua eterna amica Liv. Come per gli altri libri della serie si tratta di uno stand alone autoconclusivo.
Quarry ha solo 10 anni quando in un vicolo adiacente alla palestra On The Ropes due ragazzi stanno maltrattando una sua coetanea ma non sarà necessario salvarla, lei ha coraggio da vendere ed è così divertente vedere una bambina vestita di viola e stivali glitterati farsi beffa di due teppistelli di strada. Da quel momento saranno inseparabili, Liv è la figlia del responsabile della sicurezza della palestra e troveranno sempre il modo di incontrarsi, scommettere e divertirsi tra quelle mura. Lei sarà anche la testimone di uno dei primi momenti tragici nella vita di Q, la sua malattia genetica, l'imminente e devastante sordità e sarà nel conforto reciproco che Quarry scoprirà che proprio il silenzio è la più grande paura di Liv.
«Tu proteggi me e io proteggo te.»
Liv ha 9 anni quando incontra quelle diaboliche fossette e quegli occhi nocciola indimenticabili, Quarry ha un fisico sviluppato e prestante, non sembra avere solo un anno in più di lei e Liv non impiega molto a innamorarsene e a sentire l'incessante bisogno di tornare con il padre in quella palestra, Chicago non è poi così vicina a Indianapolis ma per lei niente può separarli. Ma Quarry è incasinato e complice una situazione di estrema tensione la farà affogare nella più terribile delle sue paure portandola ad allontanarsi per diversi anni e soprattutto a non avere più fiducia nel prossimo.
'Non odiai mai Quarry per quello che mi aveva fatto. Lo odiavo per quello che aveva fatto a noi.'
Il libro ripercorre in dieci anni le vicende che hanno coinvolto Quarry e Liv in un turbinio di emozioni senza esclusioni di colpi, il protagonista passerà dal campionato dilettantistico al premio più ambito, campione dei pesi massimi proprio come il fratello maggiore Till, dalla povertà più assoluta alla ricchezza più sfrontata.
Ho provato una grande empatia per Liv che è stata innamorata per tutti quegli anni, a volte in silenzio e tante volte di nascosto.

'Soli… insieme.'
Quarry conosciuto sul ring come 'pugno di pietra' Page ha un cuore d'oro sepolto da strati di strafottenza e tante parolacce, troppo preso dalle sfortunate vicende famigliari, per un'infanzia di povertà tra genitori inesistenti e per giunta delinquenti, non percepisce l'amore di Liv, ci arriva lentamente ma quando ne prende consapevolezza è un fiume in piena e Liv non è pronta a essere travolta.
'Se succede a te, succede a me, ricordi? E questa cosa sta decisamente succedendo a noi.'
Brava Aly, ho amato ogni singolo libro di questa serie e con Quarry le emozioni sono arrivate alle stelle, mi sono commossa con il loro primo e vero appuntamento, cosa ha escogitato Q, me l'ha fatto rivalutare perché non è stato facile per me concepire questa storia con una protagonista avanti nei sentimenti e lui sempre un passo indietro.
La trama è piena di colpi di scena e veramente appassionante, le scene hot sono ben descritte e molto peccaminose, il loro desiderio e l'attesa hanno fatto sì che le loro prime volte insieme fossero veramente incandescenti.

Come dice Aly nella dedica Rocky è stata l'ispirazione di questa serie ed è proprio il soprannome che trova Quarry per la sua Liv, la sua Rocky. Mi mancheranno i fratelli Page, la loro sofferenza e soprattutto la loro rivalsa, una delle serie più belle che abbia mai letto.

Link d'acquisto Amazon

  
Clicca sull'immagine per leggere la RECENSIONE corrispondente
  


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...