martedì 20 agosto 2019

Recensione: NOVE MINUTI "Nine Minutes Trilogy #1" di BETH FLYNN


La RECENSIONE che vi proponiamo oggi è su un libro molto particolare che aspettavamo da tempo. 
Non si tratta di una storia per tutti. Non si tratta della storia d'amore che normalmente sogniamo. Il protagonista è tutto, fuorché il principe azzurro che immaginavamo da bambine sul cavallo bianco. MA... cavalca una moto, ed è di sicuro un uomo che risveglia forti emozioni.
Edito da Quixote Edizioni, Nove minuti è il primo volume della Nine Minutes Trilogy, l'autrice è  Beth Flynn, ancora inedita in Italia. Caterina che ha letto il libro per noi ne è rimasta stregata. Andiamo a scoprirne i motivi. 

TITOLO:  NOVE MINUTI

TITOLO ORIGINALE:  NINE MINUTES

AUTRICE: BETH FLYNN

SERIE: NINE MINUTES TRILOGY #1

EDITORE: QUIXOTE EDIZIONI

GENERE: DARK CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 12 AGOSTO 2019

Nine Minutes trylogy:
1. Nove minuti ♦ Grizz/Jason & Kit/Ginny ♦ 
2. Out of time     ♦ Grizz/Jason & Kit/Ginny ♦
3. A Gift of Time ♦ Grizz/Jason & Kit/Ginny ♦

Categoria: Dark Romance - Motorcycle Club - Suspense - Bad Boy Romance - Mystery - Forbidden Love - Adult Fiction - 
Narrazione: prima persona pov femminile con Epilogo in terza persona
Finale: no cliffhanger ma con dei misteri ancora da svelare

Il quindici maggio 1975, la quindicenne Ginny Lemon viene rapita davanti a un minimarket a Fort Lauderdale da un membro della più nota e brutale gang di motociclisti della Florida del Sud.
Da quel momento in poi, la sua vita cambia per sempre. Le viene dato un nuovo nome, una nuova identità e una nuova vita nella base della gang al confine delle Florida Everglades, un mondo spaventoso e violento quasi quanto le paludi stesse, dove tutti hanno un nome falso e la lealtà è necessaria per sopravvivere.
Al centro di tutto c’è il leader della gang, Grizz: imponente, bello in modo selvaggio, terrificante ma in qualche modo tenero con Ginny. Lei diventa la sua ossessione e l’unico vero amore della sua vita.
Così inizia il racconto di una storia di ossessione e manipolazione, di una giovane donna strappata da tutto quello che conosceva e forzata a fare affidamento sull’unica persona in grado di garantirle attenzione, affetto e cura: il suo rapitore. Precoce e intelligente, ma ancora pur sempre un’adolescente, Ginny combatte per adattarsi alla sua nuova esistenza, inizialmente lottando e poi accettando la sua prigionia.
Verrà salvata? Scapperà? Riuscirà a uscirne viva, o uscirne del tutto?

In parte thriller psicologico, in parte romanzo di formazione, pieno di misteri, romanticismo e colpi di scena, Nove Minuti porta il lettore nel mondo di una gang di motociclisti e dentro il cuore di una giovane ragazza, il cui rapimento determinerà la sua caduta.


Chi deciderà di affrontare questa lettura, deve essere consapevole che questa non è solo una storia d'amore, sarebbe riduttivo definirla così. C'è una storia d'amore o meglio la storia dell'ossessione di qualcuno per un altro essere umano, attorno alla quale ruotano molti misteri. 

Una storia cruda che non farà sconti, con un protagonista spaventoso ma che non potrà non attrarvi e che non riuscirete a non amare malgrado la consapevolezza di quanto sia sbagliato.




Questa è la storia di Ginny, una ragazza di quindici anni catturata e detenuta da una banda di Motociclisti nel sud della Florida. È una storia di prigionia, una storia di maturità, una storia che parla di relazioni umane e della natura umana e delle sue reazioni agli abusi. Una storia sicuramente non convenzionale. 

Il romanzo ci fa attraversare gli anni di prigionia di questa ragazza che è tenuta in ostaggio dalle minacce alla sua famiglia. Ma in realtà è libera di muoversi e non viene maltrattata. 
Uno dei tanti elementi intriganti in questa lettura è il modo in cui la trama è strutturata e per questo non ho intenzione di svelarvi niente di più di quello che già vi ho detto, proprio per non rovinarvi la lettura. 
Il prologo è potente e in sostanza è l'inizio della fine... forse... e attira il lettore, perché non c'è modo di andarsene senza chiedersi... che diavolo li ha portati in questo posto? Quindi continui a leggere e scopri che l'autore porta avanti questo tipo di narrazione per tutto il libro. Non so come possa riuscirci, o quale maleficio abbia escogitato ma ti tiene incollata alla lettura dandoti un assaggio per poi negarti le risposte intrecciandole continuamente con altri eventi, altre situazioni, altri personaggi, affascinandoti a ogni pagina sempre di più.
E' un romanzo con una trama complessa che pretende la vostra attenzione. I personaggi che andremo a conoscere sono brutali così come il mondo che hanno creato per se stessi e che abitano. Credo che le vaghe descrizioni e la scarsità di dettagli in alcuni punti chiave, faccia parte della strategia dell'autore per giocare con la mente del lettore, e devo dire che alla Flynn piace giocare, ma soprattutto sa giocare. Quindi, solo molto avanti nel libro ci svela cosa è realmente accaduto, e scopri che è ancora più scioccante di quanto tu abbia mai potuto immaginare. 
Il mondo di Grizz, il protagonista maschile, è in bianco e nero, è la sua strada o l'autostrada, o in questo caso... una palude... tranne per quanto riguarda Ginny, con lei è grigia. Lei è l'eccezione, e il suo amore per lei governa le sue emozioni, ed è qui che questa storia diventa complicata. Il conflitto, i sentimenti di amore/odio che il lettore vive durante la lettura di questa storia sono il punto cardine di questo libro. 
Non c'è dubbio, questo romanzo è brutale, violento e a tratti raccapricciante. Tuttavia, non penserete mai che la violenza sia lì come mezzo per scioccare chi legge. Nulla è mai gratuito, è semplicemente stato scritto in modo tale da fornire al lettore un senso di realismo, una visione del mondo oscuro di questa fratellanza senza legge. Ed è davvero inquietantemente reale. 
Sono sicura che la Flynn avrebbe potuto convincermi che il cielo non è azzurro ma rosso. Anche se sapevo che Grizz stava influenzando le scelte di Ginny, alla fine ero certa che lei fosse felice e innamorata. 
Questa storia è oscura in molti modi; violenza, omicidio e situazioni sessuali incluse. Non ci sono tanti momenti erotici, scordatevi le descrizioni dettagliate di amplessi violenti o meno. Ma accadono. 




Nove minuti è un libro atmosfericamente coinvolgente con note suspense e dark, la cui tensione narrativa ci accompagna attraverso un percorso sconvolgente per la sua crudezza ma anche per la sua intensità.

Veloce, complesso, e assolutamente sbalorditivo, è una corsa da brivido, è tutto ciò che volevo e di cui avevo bisogno non avendone coscienza.
Un libro intrigante e stimolante con correnti di romanticismo e mistero che lavorano in sinergia per renderlo un'avvincente lettura che non dà respiro. 
E voi vorreste perdervi tutto questo? No, non credo proprio...



Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...