lunedì 27 luglio 2020

Recensione: TI SCRIVO UNA CANZONE di DANIELA VOLONTÉ


Salve readers, la 🅡🅔🅒🅔🅝🅢🅘🅞🅝🅔 che vi proponiamo è in ANTEPRIMA, il libro esce domani, l'autrice è una nostra conoscenza, Daniela Volontè, edita questa volta da Sperling & Kupfer.
Andiamo subito a scoprire cosa pensa Francesca nella sua RECENSIONE.

TITOLO: TI SCRIVO UNA CANZONE

AUTORE: DANIELA VOLONTÉ

EDITORE: SPERLING & KUPFER

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 28 LUGLIO 2020

AUTOCONCLUSIVO

Categoria: Music 
Narrazione: Prima Persona, POV alternato
Finale: conclusivo

Ludovica è una ventenne come tante, che si barcamena tra l’università e gli amici, ma con una grande passione: la poesia. Un giorno, con sua grande sorpresa, scopre che uno dei suoi testi, spedito di nascosto dal fratello Francesco, ha vinto un concorso per giovani autori di testi musicali. La ragazza non solo ha ottenuto un premio in denaro, ma anche un contratto di collaborazione per la stesura dei testi dei Sonder, il gruppo del momento, che si trova alla deriva ed è appena stato spedito in clausura dai manager. Un po’ sconvolta, un po’ lusingata, Ludo raggiunge i Sonder nella location segreta in cui stanno lavorando al nuovo album e rimane subito affascinata da Nico, il frontman della band, che sembra ricambiare il suo interesse. I due, però, non potrebbero essere più diversi: Nico è un ribelle in costante tumulto interiore con una vita pazzesca; Ludo, invece, è una ragazza acqua e sapone che, conclusa la parentesi con i Sonder, dovrà tornare alla solita routine. Quando l’amore arriverà a bussare alla loro porta, riusciranno i due a mettere da parte le loro differenze?

Daniela torna a emozionare con una nuova storia, questa estate abbiamo la fortuna di scoprire il dietro le quinte di una band, di vedere come si crea una canzone e tutta la coreografia che precede il concerto.




Ludovica è una ragazza semplice che studia e vive con la famiglia, ha un fratello, Francesco, che è anche il suo confidente e suo migliore amico. Lei ha la passione per la poesia e ne scrive in continuazione sul suo quadernino rosa. Un giorno il fratello la iscrive a un concorso e Ludovica vince un premio e un ingaggio per la stesura di canzoni per un gruppo molto famoso, i Sonder.

Questa rockband ha scalato il successo grazie a un talent che li ha visti vincitori, sono diventati famosi per gli eccessi, per il look e per la voce graffiante del frontman. Proprio lui Nico è il leader indiscusso, prende decisioni, ispira la band formata da Erik, Sole, David e Rudi.
Dopo questa presentazione ho iniziato a immaginare i vari personaggi con le sembianze del famoso gruppo rock che ha vinto il concorso talent che tutti conosciamo. Confesso che essendo affascinata dal frontman visto in tv ho trovato ancora più stimolante leggere il libro.
Nico vive e ha vissuto di eccessi, di sesso, droga e divertimento, ha stuoli di groupies e tanta voglia di divertirsi. Ma un evento legato proprio a questi eccessi porta il suo amico, pianista e paroliere del gruppo ad allontanarsi da tutti, da qui il declino del gruppo, tra le critiche del gossip ai sensi di colpa di tutti, la band attraversa una fase di stallo da cui non riesce a riemergere. Anche Sole, la chitarrista casinista, manifesta tutta la sua confusione.
Per risollevarne le sorti il gruppo viene esiliato in un casale in Toscana, dove Ludovica li raggiunge per aiutare a scrivere i nuovi testi.
Non è un inizio facile il rapporto tra Ludovica e la band: da un lato lei li giudica per quel che ha visto e letto in giro, dall’altro lato il gruppo che ha perso un elemento non accetta il rimpiazzo con una sconosciuta che ha vinto un contest online. La verità è che le persone si conoscono realmente solo frequentandole, Nico è scontroso, eccentrico eccessivo ma dietro la facciata c’è un ragazzo che non ha mai avuto il consenso dei genitori per la strada che ha scelto, ha dovuto accettare l’allontanamento del suo amico, deve gestire gli sbalzi d’umore di Sole, deve far da paciere in ogni contesto, tutto questo lo sta portando alla deriva, non riesce più a dormire, non ha una vita normale, non può apparire in giro senza essere riconosciuto. Ma arriva Ludo che come un raggio di sole lo calma, lo difende e lo apprezza.
“Ha visto quanto posso essere arrogante, ha curato le mie fragilità, mi ha dato un sogno e una speranza, un piccolo assaggio di paradiso “
A piccoli passi Ludo e Nico si avvicinano, lui ritrova con lei la calma, la pace e il sonno, lei vede dentro di lui la lealtà verso i suoi amici e soprattutto l’onestà: un ragazzo che si è fatto trasportare dagli eventi, ha sbagliato ma si è corretto. Solo Ludovica con la sua luce riesce a farlo riemerge dai suoi pensieri bui. Nico con il suo carattere sfrontato riesce ad attrarla, incuriosirla e a farle battere il cuore.
La poesia di Ludovica diventa una canzone e se le parole sono scritte con il giusto messaggio e interpretate con il carisma di Nico, diventa magia.
“La musica ha sempre il potere di far scorrere il tempo nel modo giusto. A volte lo dilata e altre lo fa viaggiare veloce a seconda della necessità “
In questo luogo lontano da tutti, i due vivono a stretto contatto e si conoscono sempre meglio, ma non è possibile rendere pubblico questo rapporto, non si può nemmeno condividerlo con il resto del gruppo. Troppi i rischi per entrambi, allora il ritiro diventa la loro bolla, il loro piccolo mondo dove poter essere se stessi. I personaggi sono tanti, vedremo gli attacchi di Sole, le avance di un aiutante dello staff, i rapporti con la manager, con la truccatrice, ma tutto questo rende la storia più reale e scorrevole. I due mesi di preparazione del disco stanno per finire e anche la collaborazione di Ludovica ha i giorni contati, chissà che succederà alla storia di Nico e Ludo con il ritorno alle loro vite?


Naturalmente non vi svelo altro e vi lascio con la voglia di leggere questa storia sull’amicizia, sulla famiglia, sull’amore, sulla passione e sulla fiducia.
“Di qualsiasi cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono la medesima cosa”
In questo libro c’è tanto altro, vedremo come vive una band, i concerti, i backstage, le conferenze stampa, i paparazzi, i social. È stata una bella esperienza vedere tutto questo e comprendere il messaggio che l’autrice ha voluto lasciare: la fiducia in se stessi e negli altri, questo sentimento che spesso sottovalutiamo, diamo per scontato,  l’istinto umano ce la fa riporre sempre in qualcuno che ci è vicino.
“Vieni a riprenderti il mio cuore, perché senza di te è solo un tatuaggio nero sulla pelle”
Concludo dicendo che i libri di Daniela sono un toccasana per noi romantiche lettrici, lei riesce sempre a darci racconti ricchi di sentimento, quelle storie che ti coccolano, insomma la copertina di Linus per le giornate fredde, storte e confuse.


Link d'acquisto Amazon
Clicca sull'immagine per leggere la RECENSIONE corrispondente:


Clicca sull'immagine per vedere l'ANTEPRIMA corrispondente:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...