lunedì 11 novembre 2019

Recensione: PER UNA NOTTE D'AMORE "Men of inked Series #2" di CHELLE BLISS



Salve Readers, tra pochi giorni potremo leggere il terzo volume della "Men of inked Series" di Chelle Bliss edita da Newton Compton. Nel frattempo Francesca ci parlerà del secondo volume di questa divertente serie, nella quale avremo modo di conoscere meglio il secondo dei fratelli Gallo... Pronte per Mike? Non ne siamo sicurissime.


TITOLO: PER UNA NOTTE D'AMORE

TITOLO ORIGINALE:  HOOKE ME

AUTRICE: CHELLE BLISS

SERIE: MEN OF INKED SERIES #2

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 20 SETTEMBRE 2019

Categoria: Erotic Romance - Ironic Romance 
Narrazione: prima persona doppio POV
Finale: conclusivo


Men of inked Series
1. Tutto per una notte ♦ Suzy & City ♦ RECENSIONE
2. Per una notte d'amore ♦ Mia & Michael ♦ 
2.25 Throttled
2.5  Resisting
2.75 Rebound
3. Resist me ♦ Izzy & James ♦
4. Uncover me ♦ Roxanne & Tomas ♦
5. Whithout me ♦ Max & Anthony ♦
6. Honor me ♦ Suzy & Joey ♦
6.5 Christmas Novel 
7. Worship me ♦ Izzy & James ♦
Michael Gallo ha una missione: vincere il campionato di arti marziali. Di giorno lavora in uno studio di piercing, ma trascorre tutto il suo tempo libero ad allenarsi duramente. Sa bene che il suo obiettivo può essere raggiunto solo con impegno e forza di volontà. Ma un imprevisto stravolge i suoi piani: l'incontro con la dottoressa Mia Greco, infatti, fa vacillare tutte le sue convinzioni. Mia ha dedicato la sua vita a occuparsi di chi ha più bisogno. Il suo altruismo la spinge a mettere costantemente gli altri al primo posto e non ha tempo per concentrarsi sul proprio cuore. Il destino, però, sembra intenzionato a tenere il pugile e la dottoressa molto vicini...
Ho letto questo romanzo contemporaneo con la consapevolezza che avrei trovato un romance ironico con un pizzico di erotismo e un linguaggio sporco.


Iniziamo a parlare di Michael “Mike” Gallo, un ragazzo bello, muscoloso e tatuato, che lavora nel negozio di tatuaggi e si occupa di piercing, ci delizia anche con “gingilli“ posizionati in punti dove non batte il sole, ma la sua vera passione, il suo stimolo più grande arriva dalla lotta MMA che pratica a livello professionale, quindi lo vedremo lottare, allenarsi e divertirsi. Da un tipo così ci aspettiamo e avremo rapporti occasionali con le donne e incontri sul ring “gabbia”.
Mia Greco è una dottoressa, dedita al suo lavoro. Lavora in pronto soccorso e come volontaria in una clinica per bisognosi, è riservata, disillusa dall’amore e talmente ingabbiata in quel che fa da manifestare uno stato di disagio, con incubi e problemi di sonno.
La storia inizia con Mike che dopo un incontro di lotta si reca al pronto soccorso e viene visitato da Mia. Vediamo esplodere fin da subito le scintille tra i due, l'attrazione fisica è evidente a chiunque. Ma lei non vuole uscire con lui, lo cataloga subito come il solito belloccio strafottente, il cui unico hobby è collezionare donne. Quando si rincontrano però l’attrazione sessuale è se possibile ancora più forte della prima volta ed è quasi impossibile non cedervi. Iniziano a vedersi e Mike si dimostra paziente e romantico, organizza un paio di appuntamenti perfetti e capirete che da qui ad arrivare ad altro è un attimo.
Nel frattempo rincontriamo tutta la famiglia Gallo e la loro chiassosità insieme a un ex frequentazione del giovane lottatore, che scopriremo stalkerarlo in più modi.
Tutto sembra andare per il verso giusto, con dialoghi divertenti, incontri hot, passione e profonda conoscenza dei personaggi, Mike si dimostra un orsacchiotto più che un omone e Mia acquista una serenità con lui da far quasi tenerezza. Ma, ebbene sì c'è un ma grosso quanto una casa, proprio qui arriva la parte che non mi è piaciuta. Lo stereotipo della famiglia italiana per portarci a sorridere lo potevo anche trovare grazioso e divertente, ma come si dice: il troppo stroppia e l'autrice forse si è fatta prendere la mano e ha esagerato sfociando nel demenziale.

La storia della stalker è abbastanza banale, l’autrice ha reso ridicolo un tema forte, fa fare a Tammy la parte della pazza, imbastendo una storia folle che fa acqua da tutte le parti e che viene gestita male e con superficialità sia da parte di Mike che di sua madre. Mia invece non la gestisce proprio, manifestando freddezza e poca sensibilità. Sinceramente non mi aspettavo di trovarmi di fronte una situazione del genere su un libro che era partito veramente bene. 
Il linguaggio tra l'altro da colorito diventa volgare, ormai anche i familiari parlano in maniera “sboccata”.



Ora, le licenze poetiche che concediamo a una commedia in nome del divertimento devono essere chiaramente superiori a quelle che concediamo a un libro drammatico, ma tutto ha un limite. La comicità viaggia su una linea molto sottile ed è facile passare sfociare nel demenziale, anche se innegabilmente per ognuno di noi questa linea è diversa.
Il mio limite evidentemente con questo libro è stato colmato e superato. Arrivo quindi alla parte conclusiva un po' provata, dopo aver trovato un’ostentazione monetaria assolutamente gratuita che non mi attrae mai e che qui la fa da padrona. Dopo aver letto tutti gli stereotipi sugli Italiani possibili e immaginabili sono esausta, ormai tutti parlano come se fossero a un bar del porto, si sfornano manicaretti come se non ci fosse un domani e tutto è chiassoso ed esasperato. Che vi devo dire, il finale proprio non sono riuscita a godermelo, forse ormai innervosita da tutte le esagerazioni e i luoghi comuni che avevo dovuto leggere.
Peccato, perché il libro aveva un grosso potenziale, se l'autore non avesse esagerato con stereotipi così scadenti e immaturi sarebbe stato un 4 stelle.
Chiaramente non mi sento di consigliarlo, ma magari io ho una soglia molto bassa di sopportazione e per voi sarà diverso. Sicuramente adesso avete tutti gli elementi per poter decidere.

Link d'acquisto Amazon

  


Per leggere la RECENSIONE clicca sull'immagine corrispondente

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...