CERCA NEL BLOG

giovedì 29 luglio 2021

Recensione: PRIGIONIERA di R.J. LEWIS


Salve Readers, la RECENSIONE che vi proponiamo oggi è in ANTEPRIMA, il libro infatti è appena uscito. PRIGIONIERA è un Dark Romance autoconclusivo di oltre 600 pagine, scritto da un'autrice, R.J. Lewis, ancora inedita in Italia ed edito da Grey Eagle Publications. Andiamo a scoprire subito qualcosa di più su questo libro dalle parole di Sabrina che lo ha letto per noi.

TITOLO: PRIGIONIERA  Link Amazon

TITOLO ORIGINALE: CAPTIVE

AUTRICE: R.J. LEWIS

EDITORE: GREY EAGLE PUBLICATIONS

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 29 LUGLIO 2021

AUTOCONCLUSIVO

Categoria:  Dark, Erotic, Mafia, Anti-Hero, 
Narrazione: Doppio pov: femminile prima persona, maschile terza persona
Finale: Conclusivo

Lei è la sua prigioniera.
Lui è il suo rapitore.
La loro relazione è un instabile tira e molla.
Lui fa la parte del cattivo e lei quella della vittima; ognuno interpreta il proprio ruolo alla perfezione. Una seppellisce il passato per dimenticare, l'altro combatte per ricordarle come hanno cominciato.
Lei cerca disperatamente di fuggire.
Lui cerca disperatamente di trattenerla.
Una cosa è chiara:
Soltanto uno rimarrà in piedi, alla fine.
R.J. Lewis si fa conoscere in Italia con un Dark Romance veramente ben scritto, una prigioniera e il suo carceriere ci fanno entrare in un mondo torbido, a tratti violento ma sicuramente accattivante. Nixon e Vixen sono i protagonisti.


Vixen è in un una prigione dorata, nell’hotel Browning, in una delle isole Gulf, il suo carceriere è addirittura il proprietario. Combatte da due anni per la sua libertà, rapita ed estirpata alla sua vita da studentessa a Vancouver, la sua è anche e soprattutto una lotta contro l’amore che non può invadere le crepe del suo odio verso il suo rapitore Nixon.
Lui è il suo mondo, seppur malato e contorto, nel sesso trova tutta la sua appartenenza a un uomo che seppur nel peggiore dei modi l’ha salvata.
Nel loro quotidiano e nell’ennesimo colpo che sta progettando la banda di Nixon orchestrato dall’affascinante Hobbs subentra una nuova pedina, un autista che saprà come rovinare gli equilibri già precari tra Vixen e Nixon, il raffinato e sorridente Flynn.
“Ho paura.”
“Non averne. Sono il tuo cattivo, giusto? Eppure, ho la sensazione che, se ti fermassi a ricordare, potresti rimanere sorpresa da quello che troveresti.”
Nixon è un nome fittizio e Vixen non è ancora riuscita a scoprire il suo vero nome, può essere violento e sa come farsi temere. È il cattivo della storia, ma può annientarsi completamente amandola ma soprattutto può desiderare di essere amato a sua volta tanto da diventare vulnerabile. Perché in questa storia i ruoli si possono capovolgere e Vixen può avere in pugno l’anima e il cuore di un uomo che non ha più nulla da perdere se non sperare di sopravvivere, per lei.
‘Lo odiavo.
Lo odiavo perché mi faceva battere forte il cuore e bruciare la pelle.
Mi induceva a cercarlo di notte.
Mi faceva avere bisogno di lui, come se fosse stato l’aria che respiravo.
Mi faceva sentire la sua mancanza, quando era lontano. E
io volevo soltanto andarmene.’
Questa storia è stata una droga, il libro è lungo ma così ben scritto che ho divorato le pagine. Ho sofferto e ho anche pianto ma soprattutto ho provato un amore oscuro per il principe cattivo, Nixon è pura follia ma non si riesce a non bramarlo.
Il romanzo è diviso in tre parti e questa è stata una scelta azzeccata da parte della scrittrice, la prima parte è la vita dei protagonisti dopo due anni di prigionia, la seconda parte è il rapimento e la terza parte è il gran finale. Ho stra-amato la seconda parte, il modo in cui Nixon ha protetto ma ha anche rapito l’allora Victoria Adams. È una parte violenta e molto introspettiva ma ci rivela un Nixon inaspettato e una Vixen alla deriva.
La terza parte è la più dolorosa, quella che non ti aspetti e l’autrice è stata bravissima a ribaltare ancora gli animi dei protagonisti, a proporci altre sfaccettature del loro carattere per arrivare al gran finale.
I momenti caldi tra i due sono veramente hot, la loro lotta sotto le coperte, il gioco perverso della protagonista che lo rifiuta ma lo vuole allo stesso tempo, anche in questo ho preferito la parte centrale del libro, quando si sono dati l’uno all’altra per la prima volta.
‘Sarebbe stato sempre così: lei che si contorceva sotto di lui, fulminandolo con gli occhi, mentre lui la scioglieva, la faceva a pezzi. Le dimostrava che si sbagliava.’
Avrei tanto da dire su Vixen, l’ho compatita all’inizio, odiata quando ho capito veramente come sono andate le cose e l’ho amata verso il finale, nella la sua redenzione.
Bello, bellissimo, se vi piace il genere Dark Romance non potete perdervi Nixon, personaggio indimenticabile.

Link d'acquisto Amazon

Copia omaggio fornita da Grey Eagle Pubblications in cambio di una recensione onesta.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...