mercoledì 24 luglio 2019

TIENIMI SEMPRE CON TE "Broken Trilogy #1" di J.L. DRAKE Recensione



Salve readers, oggi vi parliamo del primo volume di una serie Romantic Suspence di recente uscita, la Broken Series. Il libro edito da Newton Compton editori è scritto da un autrice, J.L. Drake, esordiente in Italia.
Caterina, che ha letto il romanzo per noi, non ne è rimasta molto soddisfatta, andiamo a scoprirne i motivi nella sua RECENSIONE.


TITOLO: TIENIMI SEMPRE CON TE

TITOLO ORIGINALE: BROKEN

SERIE: BROKEN TRILOGY #1

AUTORE: J.L. DRAKE

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 20 LUGLIO 2019

Broken Trilogy
1. Tienimi sempre con te ♦ Savannah & Cole  
2. Dammi un'altra possibilità ♦ Savannah & Cole 
3. Mended ♦ Savannah & Cole 

Categoria: Romantic Suspense - Military Romance 
Narrazione: POV femminile in prima persona e POV maschile in terza persona.
Finale: cliffhanger
Mi chiamo Savannah Miller. Sono la figlia del sindaco di New York e ho sempre vissuto senza preoccupazioni. Fino al giorno del mio ventisettesimo compleanno, quando qualcuno mi ha messo un sacco sulla testa e mi ha trascinata via, lontano da tutto ciò che conoscevo. Sono stata picchiata, lasciata a soffrire la fame, trattata come un animale e rinchiusa in una stanza senza finestre. Senza più dignità e percezione del tempo ho finito per rinunciare a qualunque speranza. Avevo deciso di farla finita, quando un'unità speciale dell'esercito ha fatto irruzione nel luogo in cui ero prigioniera. Dopo avermi portata al sicuro mi hanno dato la possibilità di scegliere: rimanere con loro durante le indagini senza infrangere le regole oppure andarmene e rischiare di finire nuovamente prigioniera. Ho scelto la prima opzione.
Oggi parliamo del primo volume di una trilogia Romantic Suspense sulla quale riponevo grandi speranze. Ho iniziato questo libro con delle aspettative molto alte, sicuramente troppo, ed effettivamente la parte iniziale faceva ben sperare. Benché sentissi la mancanza di qualcosa, che imputavo al fatto che l'autrice dovesse carburare. 



Il romanzo viene narrato quasi completamente dal punto di vista di Savannah Miller "Savi", la protagonista femminile, che è la figlia del sindaco di New York. Lei viene rapita da uno dei cartelli messicani. Dopo circa sette mesi di abusi viene finalmente salvata da una squadra speciale dell'esercito e portata in un luogo sicuro per guarire e riscoprire se stessa oltre che naturalmente per essere tenuta al sicuro, dato che si ritiene che i rapitori non rinunceranno facilmente a lei.
Il suo salvatore, Cole Logan, è il capo della squadra e il proprietario della casa sicura.
La storia inizia dunque con tutti i giusti elementi, si è subito investiti da una sensazione di pericolo molto promettente per il lettore. Sei quasi convinta che sarà una lettura grintosa e tosta come ti aspettavi ma in realtà senti che manca qualcosa. Non riesci a vivere e sentire la condizione della protagonista, il suo dolore e la sua disperazione. Lei è stata rapita, è affamata, è stata percossa, è impaurita e mentalmente provata... Ma è come se stessi leggendo il diario di una persona sconosciuta che viene maltrattata invece di vederlo attraverso gli occhi della vittima, insomma con me la Drake non riesce nell'intento di coinvolgermi del tutto. Se poi vogliamo dirla tutta, cominci a scorgere delle incoerenze che ti infastidiscono. Lei è detenuta per sette mesi e non viene mai abusata sessualmente? Ragazze, stiamo parlando di gente senza scrupoli, non so, sono felice per lei e la sua virtù salva ma non sono affatto convinta. Cominci quindi a pensare che per scrivere un libro del genere forse c'è bisogno di un po' più di audacia. Non si può lanciare il sasso e ritirare la mano per paura di sconvolgere il lettore.
La narrazione inoltre presto cambia drasticamente, ahimè peggiorando. Nel momento in cui Savannah viene salvata e messa nella casa sicura con il gruppo di ragazzi delle forze speciali la storia si trascina, ci viene raccontato un lungo lasso di tempo in cui non accadono eventi rilevanti se non brevi ricordi e una crescente attrazione tra i due protagonisti. Il problema in realtà non ci sarebbe, se questa parte in cui il ritmo del romanzo subisce un grosso calo fosse più corto. Alcune situazioni in questa parte sono anche carine e divertenti, ad esempio la partita a paintball e l'incontro di boxe. Ma tutto il cucinare, fare shopping, camminare, sono solo una noiosa lungaggine che allunga il brodo e non serve a niente. Questa parte sicuramente andrebbe rivista e sfrondata di tutte le scene inutili sia per la parte suspense che per quella romantica.

E' in questo frangente che conosciamo un gran numero di personaggi, il team di Blackstone quasi al completo, oltre ad alcuni altri personaggi che gli gravitano attorno e devo ammettere che la squadra di sexy soldati è molto interessante qualcuno in particolare, ma forse sarebbe stato meglio mescolare questa conoscenza con qualche elemento più coinvolgente dal punto di vista suspense.
I protagonisti inoltre non mi agganciano, potevano sicuramente essere rappresentati e analizzati più a fondo in tutte quelle pagine.
Le conseguenze dell'abuso su Savi non mi convincono così come non mi convincono le sedute che lei ha con il terapeuta. 




Savannah e Cole iniziano in questo periodo una relazione romantica, che in alcuni momenti regredisce. In linea di massima diciamo che questa parte assume le sembianze di una storia d'amore molto dolce, ma senza grossi incidenti e va avanti per quasi tutta la durata del romanzo. Ma anche qui non capisco, oltre l'attrazione fisica, cosa attiri Cole così inesorabilmente verso Savi se non la sua bellezza. Lui è molto dolce e davvero innamorato, ma devo confessare che non capisco di cosa: Cole non ha mai avuto una relazione seria a causa del suo lavoro e ora, lei non si è neanche risvegliata dopo essere stata salvata e lui è già perdutamente innamorato. Per quanto riguarda lei me la spiego sicuramente con l'imprinting 😉 magari lui è la prima persona che vede dopo il salvataggio. Insomma, io scherzo ma la situazione è abbastanza fumosa e buttata lì.
Anche le poche spiegazioni sulla causa del rapimento non risultano esattamente credibili. Spero fortemente che ci vengano fornite maggiori spiegazioni nei prossimi volumi, e che gli spunti possano diventare più reali. 

Vedete, contrariamente a quando leggo un ironic suspense in cui concedo all'autore delle libertà che gli permettano di uscire dai binari della credibilità in funzione del divertimento nel caso di libri romantic suspense seri non riesco a concedere nulla. Tutto deve essere credibile e coerente.
Il finale naturalmente ci porterà a un cliffhanger clamoroso, almeno l'autrice così pensa, in realtà abbastanza scontato per quanto mi riguarda e di cui già immagino il proseguo. Ma magari mi stupirà con effetti speciali.
In conclusione, posso dire che sicuramente leggerò il secondo volume, sono estremamente curiosa di scoprire se l'autrice riuscirà a raddrizzare il colpo o andrà a fondo con tutta la nave.
Chiaramente capirete che in questo momento non mi sento di consigliarlo, se non per la curiosità di scoprire se la pensate come me o meno. Ma francamente con tutte le uscite interessanti al momento io mi darei tempo.
Link d'acquisto Amazon


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...