giovedì 11 luglio 2019

Recensione: DIMMI CHE VUOI ME di KRISTEN ASHLEY


Salve Readers, oggi Caterina ci parlerà di un romanzo di recente uscita edito da Newton Compton e scritto dalla nostra amatissima Kristen Ashley.
Andiamo subito a scoprire cosa ne pensa.

TITOLO: DIMMI CHE VUOI ME

AUTORE: KRISTEN ASHLEY

EDITORE: NEWTON COMPTON 

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 3 LUGLIO 2019

AUTOCONCLUSIVO

Categoria: Romantic Suspense
Narrazione: Pov alternati prima persona femminile e terza persona Maschile
Finale: conclusivo
L’incontro dello sceriffo Hixon Drake e di Greta Dare in una minuscola cittadina del Nebraska dà vita a un’immediata sintonia. Purtroppo per loro, il tempismo non potrebbe essere peggiore.
Hix sta facendo i conti con un divorzio che gli è letteralmente piovuto dal cielo e vuole occuparsi dei suoi figli. Senza nemmeno accorgersene, è diventato il tipo di uomo che tiene tutti a distanza ed è troppo impegnato a proteggere i suoi figli e il suo cuore per guardare oltre il suo naso. Greta, invece, è appena arrivata in Nebraska insieme a suo fratello, in fuga dal passato. È in cerca di un po’ di pace e ha intenzione di iniziare la sua nuova vita al riparo dai guai. Questo, prima di incontrare lo sceriffo… Quando l’attrazione tra i due diventa innegabile ed è chiaro che non riescono a stare lontani, un omicidio sconvolge la piccola comunità della città in cui vivono. Si tratta del primo delitto da decenni e Hix, questa volta, dovrà ricominciare a fidarsi di qualcuno se vuole sperare di trovare il colpevole. Ma convincere Greta, non sarà per niente facile.
Sono una grande fan di Kristen Ashley, adoro i suoi romanzi, non tutti allo stesso modo naturalmente, ma il suo stile ironico, al limite del reale e con quel tocco di suspense che la caratterizza mi ha sempre fatto passare piacevoli giornate di lettura. 
Ora, se avete intenzione di leggere questo libro, non aspettatevi nulla di simile perché sarebbe partire con il piede sbagliato, come è successo a me.


Hixon Drake è lo sceriffo di una piccola cittadina del Nebraska, il suo matrimonio, durato poco meno di un ventennio, si è appena concluso, ha appena firmato i documenti del divorzio. Un divorzio del tutto inaspettato per lui e che non avrebbe voluto.
Le sue priorità in questo momento sono i suoi tre figli. Vuole concentrarsi su di loro e fare in modo che tutto proceda con serenità e loro non soffrano. 
Capirete che questo non è sicuramente il momento giusto per iniziare una relazione e non è assolutamente preparato alla forte intesa e alla chimica che si scatena nel momento in cui conosce Greta Dare e condivide con lei un'incredibile notte. Consapevole di non essere pronto ad iniziare alcunché, tronca la relazione prima che inizi, convinto di non essere in grado, al momento, di gestire tutte le complicazioni alle quali una nuova storia porterebbe.
Greta ha imparato bene la lezione, ha sofferto abbastanza e si è appena trasferita proprio per cercare un po' di pace con il fratello. Hixon le ha fatto, per un breve momento, ritrovare la speranza di poter essere felice prima del brusco ritorno alla realtà. 
Tuttavia, Hix si rende presto conto di avere problemi a stare lontano da Greta, e più tempo passano insieme, più profonda diventa la loro connessione. Purtroppo la sua ex moglie non è pronta a lasciarlo andare e con un omicidio appena accaduto nella loro piccola città, la prima volta dopo secoli, le cose diventano molto complicate per lui.
Non voglio rivelare di più e rischiare di spoilerare, ma voglio spiegarvi le motivazioni per le quali non sono entrata granchè in sintonia con questo libro.
Il primo problema è sicuramente da imputare a me, mi aspettavo di trovarmi di fronte a un ironic suspense ai quali la Ashley mi aveva abituato.
Il secondo problema sono le motivazioni assurde causa di divorzio di Hixon e Hope, mi dispiace ma non ritengo plausibile che due persone adulte da vent'anni insieme con tre figli si separino arrivando addirittura al divorzio per cose del genere, certo tutto è possibile ma a mio avviso improbabile considerando che l'amore da entrambe le parti ancora c'era.
Il terzo problema è la parte suspense, c'è un omicidio nella piccola cittadina. Certo, fa parte del lavoro di Hix, ma nel complesso non ha aggiunto nulla alla storia, se non farci vedere quanto sia bravo come poliziotto. È tutto troppo casuale, poco studiato, come gettato lì. E' talmente slegato e assolutamente irrilevante rispetto alle altre vicende da arrivare a penalizzare la storia anziché arricchirla.
Insomma, se devo dirla tutta avrei tagliato circa duecento delle quasi seicento pagine del racconto.


Per il resto Kristen Ashley la conosciamo, i suoi protagonisti sono sempre ben caratterizzati le sue eroine sono personaggi con cui ti piacerebbe passare del tempo e vorresti essere amica e Greta non fa eccezione. Ha un carattere forte. Non ha avuto una vita facile ma invece di diventare una persona dura e amareggiata è gentile, amorevole e molto leale. Ho adorato quanto fosse dolce con il fratello e come apprezzasse le piccole cose della vita. Un po' meno questa sua aria da geisha nei confronti di Hix, anche quando non se lo meritava, specialmente nella prima parte.
Per quanto riguarda Hix, tutti quelle di noi che hanno letto i libri della Ashley sanno che i suoi eroi sono sempre dei maschi alfa molto protettivi, possessivi, ma anche affidabili e leali e il nostro sceriffo non fa eccezione. Non abbiamo dubbi durante la lettura su quanto voglia Greta. Su come non possa stare lontano da lei malgrado la sua situazione sia estremamente incasinata.
E' bello vedere progredire la loro storia e risolvere i tanti problemi che si trovano davanti dovuti a una famiglia allargata e ingombrante da entrambe le parti. 
Peccato davvero per il lato suspense del plot sul quale lei punta la nostra attenzione inizialmente e poi riprende sul finale liquidandolo in maniera sbrigativa e insoddisfacente e per quanto mi riguarda rovinandomi la lettura. 
Come è usuale per la Ashley tantissimi i personaggi di contorno che animano il plot e uno più interessante dell'altro e con uno scopo, tranne la vittima e l'assassino a mio parere. Ma forse io sono talmente arrabbiata per come è stata gestita questa parte che semplicemente non ho colto quel che lei voleva trasmettere. 
Insomma, la Ashley alla fin fine rende sempre il viaggio degno di nota, anche se per quanto mi riguarda questa volta poteva fare di meglio.
Link d'acquisto Amazon


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...