mercoledì 18 settembre 2019

Recensione: LOST BOY di M. ROBINSON


Salve readers, oggi Francesca ci parlerà di Lost Boy. Questo romanzo ci narra la storia d'amore di Skiler e Noah e benchè sia un volume standalone e assolutamente leggibile autonomamente è legato alla Road to nowhere Series nella quale avevamo già avuto modo di incontrare Noah anche se solo marginalmente.
Ma andiamo a leggere la RECENSIONE.  


TITOLO:  LOST BOY

TITOLO ORIGINALE: LOST BOY

AUTRICE: M. ROBINSON

EDITORE: QUIXOTE EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 1 SETTEMBRE 2018

AUTOCONCLUSIVO

Categoria: Dark Romance - Motorcycle Club - Angsty - Abuso
Narrazione: prima persona doppio POV
Finale: conclusivo

In un mondo in cui non avevo voce in capitolo, la violenza è diventata il mio rifugio e nient'altro ha avuto importanza. 
Neanche la mia vita. 
Fino a lei. 
Skyler Bell. 
Tutto è iniziato la prima volta che ho sentito quella voce. Dandomi speranza per il domani. 
E' stato il mio primo amore ed è stato tutto. 
Consumante. 
Esasperante. 
Per sempre. 
Mia. 
Tranne il fatto che non avrei mai immaginato che ci fossero segreti non condivisi. Bugie che dovevano essere confessate. Verità che dovevano essere raccontate. 
Demoni che dovevano essere sepolti. 
Una volta capito che la profondità, il desiderio, la tristezza e il dolore nei suoi occhi rispecchiavano i miei, era troppo tardi. L'amore non è arrivato come un dolore, ma come tutto ciò che ho sempre desiderato. Andarsene non era un'opzione, ma era l'unica scelta che avevo. 
Alla fine ho trovato il prezzo dell'amore ed è costato ... La mia anima.
Sono stata attratta immediatamente da questo libro, mi è bastato leggere la trama e vedere questa splendida cover, per convincermi a leggerlo, appena preso sono partita a tutta velocità. La prima parte per me è decisiva, perché sono curiosa di capire se provo empatia per qualcosa, che sia un personaggio o la trama, insomma mi deve scattare la scintilla. E vi assicuro che qui siamo partiti alla grande.



Facciamo subito conoscenza con Noah Jameson, figlio minore del “Presidente” del club motociclistico Evil’s Reject. 
L’autrice parte da lontano, ci introduce in questa particolare famiglia attraverso gli occhi di un Noah bambino, che in effetti quasi non lo è mai stato, lui è cresciuto in fretta vivendo in un ambiente dove degrado, violenza ed eventi traumatizzanti regnavano sovrani. E’ un ragazzo duro, tormentato dai ricordi che trova pace solo nella voce di una ragazza incontrata al fiume, lei e la sua voce sono diventati la sua ancora di salvezza, già pensarle gli dà sollievo ma ora trovarla è diventata un'ossessione. 
Skyler Bell è una ragazza prodigio, è sempre occupata con la sua carriera di attrice, non ha amicizie, non svolge le normali attività a cui sono soliti dedicarsi i ragazzi, finché non incontra questo ragazzo ribelle. C'è subito intesa tra di loro, si trovano bene insieme, le distanze sociali vengono colmate dal forte bisogno di leggerezza che sentono entrambi, e insieme riescono a guardarsi dentro e a tirarla fuori. 
Il romanzo ci narra le loro vicende, sviluppandosi in un ampio lasso di tempo. I ragazzi in questo lungo periodo si troveranno a periodi alterni ad avvicinarsi e ad allontanarsi. Ma nei momenti in cui li vedremo frequentarsi e interagire ci faranno vivere veramente dei momenti magici, l'intensità del loro rapporto investirà senza possibilità di fuga anche il lettore. 
La Robinson riuscirà a farci provare la pace di quegli abbracci, di quegli sguardi e delle carezze che si scambiano. In loro si sta sviluppando, come un seme che germoglia, un legame che solo su dei ragazzini poteva attecchire, che solo due anime giovani potevano coltivare. Il tempo passa e noi avvertiamo con chiarezza che la loro relazione non è basata solo sul sesso, l'intensità e il bisogno che uno prova per l'altro è palpabile. L’autrice è bravissima nel farci entrare nei loro pensieri, nelle loro emozioni, nel farci provare i loro dolori, nel farci scoprire i loro segreti e le loro passioni. Riesce a farci capire chiaramente perché le scelte di Noah, le motivazioni per le quali lui combatte, non hanno nulla a che vedere con i soldi ma gli servono per raggiungere quella pace mentale, quella serenità che altrimenti riesce a raggiungere solo con Skyler. 
Sky invece resta concentrata sul suo lavoro e sulla sua carriera, non si concede, ma questa vita di lusso non si avvicina neanche lontanamente a quello che prova quando Noah l’abbraccia. 
Arrivata a metà libro sono già sommersa dalle emozioni e quando penso che starà per arrivare la calma arriva l’evento inaspettato che spazza tutto e cavoli che botta ho preso. Ho sofferto davvero tanto, ma ho anche vissuto momenti di serenità e continuavo a leggere aspettando quei momenti.




Questi ragazzi sono spesso distruttivi l'uno per l’altro, molti sono i segreti che verranno svelati e che ci lasceranno senza parole. Ma questa è una di quelle storie che hanno tanto da dire. E' dura, come lo è a volte la vita, ma allo stesso tempo intensa e ci narra un amore epico che io vi invito con tutto il cuore a leggere. 
La storia di due ragazzi perduti, una storia che vi farà provare un caleidoscopio di emozioni. 
La Robinson è un genio dell’intreccio narrativo, questo è un libro di cinquecento pagine ma vi assicuro lo leggerete in un soffio. Lo consiglio, e a questo punto mi consiglio di leggere gli altri libri di questa fantastica famiglia, sono curiosa di conoscere il fratello Creed e se voi lo avete già letto, non vi resta che aspettare la prossima uscita che narra di Aiden e Blailey. 


Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...