martedì 3 settembre 2019

Recensione: SAVE ME "Maxton Hall series #1" di MONA KASTEN


Salve Readers, la RECENSIONE di oggi è in ANTEPRIMA. 
Il libro di cui Caterina ci parlerà è il primo della nuova serie, Maxton Hall, scritta della bravissima e apprezzatissima Mona Kasten ed edita da Sperling & Kupfer. Tra l'altro, chi parteciperà al prossimo RARE19 di Roma, avrà modo di conoscere l'autrice.
La serie è composta da tre libri collegati tra loro, ma che usciranno a brevissima distanza l'uno dall'altro.
I romanzi della serie Save saranno riadattati per la TV.

Che dite andiamo a scoprire cosa ci aspetta?


TITOLO:  SAVE ME

TITOLO ORIGINALE:  SAVE ME

AUTRICE: MONA KASTEN

SERIE: MAXTON HALL #1

EDITORE: SPERLING & KUPFER

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 3 SETTEMBRE 2018

Maxton Hall series:
1.Save Me♦ Ruby & James ♦ 3 Settembre 2019
2.Save You♦Ruby & James♦ 24 Settembre 2019
3. Save Us Ruby & James ♦ 15 Ottobre 2019

Categoria: Young Adult - odio/amore - college
Narrazione: prima persona doppio POV
Finale: cliffhanger
In un mondo in cui ricchezza, glamour e potere sono tutto ciò che conta, l'amore è una sfida a superare l'apparenza. 
Ruby Bell ha due obiettivi nella vita: entrare a Oxford e rendersi invisibile a tutti i suoi compagni snob del Maxton Hall College, una delle scuole private più prestigiose d'Inghilterra, che lei può permettersi solo grazie a una borsa di studio. Con l'inizio dell'ultimo anno, il traguardo sembra sempre più vicino, finché un giorno Ruby sorprende il suo professore in atteggiamenti equivoci con una studentessa. E non con una studentessa qualsiasi, ma con Lydia Beaufort, erede di una delle dinastie più facoltose di tutta la Gran Bretagna, nonché sorella gemella di James, il leader indiscusso del Maxton Hall, che, bellissimo e ricchissimo qual è, non fa che passare da una festa all'altra, da un eccesso all'altro. Deciso a fare di tutto per proteggere il segreto di Lydia, James comincia a tallonare Ruby e, in poco tempo, lei perde il suo mantello dell'invisibilità e si ritrova a fare i conti con una notorietà inaspettata, quanto sgradita. Tuttavia, più i due si frequentano, più entrambi si rendono conto di essere molto diversi da ciò che sembrano: James si accorge che Ruby non è la secchiona senza personalità che appare ai più, mentre quest'ultima capisce che l'aria da bad boy è solo una maschera che il giovane rampollo sfoggia per schermarsi dal mondo e, soprattutto, dalle pressioni della sua famiglia. I Beaufort, infatti, hanno già scritto il destino di James e di una cosa sono certi: Ruby non dovrebbe farne parte. 

Save Me è il primo volume della serie Maxton Hall che possiamo definire a cavallo tra il genere Young e New Adult.


Il Maxton Hall è una prestigiosa scuola privata nel Regno Unito, frequentata da ragazzi ricchi, viziati e annoiati. La nostra protagonista femminile, Ruby Bell, però non fa parte di questa categoria di persone. Lei è una borsista, cioè
si è guadagnata l'ingresso nella scuola grazie a una borsa di studio. Mentre la maggior parte dei suoi compagni di classe è abituata a una vita piena di denaro e potere, lei viene da una famiglia della classe media. Dopo una spiacevole situazione verificatasi a scuola, per proteggere i suoi genitori, Ruby cerca di tenere separati i due mondi il più possibile. 
Anche James Beaufort è uno studente del Maxton Hall, ma lui è il figlio di un grosso imprenditore con tutto quello che ne consegue. E' abituato a vivere nel lusso e a essere servito e riverito ma deve anche stare attento a chi frequenta, infatti proprio a causa della sua posizione sociale, la gente è interessata ad arrivare ai suoi famosissimi genitori, o a farsi strada grazie a notizie riservate su lui e la sua famiglia. Come si dice: non è tutto oro quello che luccica. E' naturalmente uno dei ragazzi più popolari della scuola, bello, ricco e con tutti gli amici giusti. Passa da una festa all'altra senza curarsi delle persone come Ruby, fino a quando Ruby non vede qualcosa che non avrebbe dovuto vedere. Qualcosa che mette a repentaglio la reputazione  della sorella di James e dell'intera famiglia.
James cerca di proteggere la sorella ma non è pronto a trovarsi davanti una persona come Ruby, non può esserlo, è la prima che qualcuno riesce a spiazzarlo reagendo in un modo del tutto inaspettato. Proprio per questo non si fida subito di lei e per controllarla comincia a passare molto tempo in sua compagnia. Presto si accorgerà che frequentare Ruby è piacevole, così come Ruby si accorgerà che questo ragazzo bellissimo ma ricco e viziato non è poi così sgradevole come credeva e che dietro ai suoi comportamenti c'è molto più di quel che aveva immaginato. E che, portare un nome come il suo a volte può esser davvero una grossa zavorra. 
Ho apprezzato molto l'approccio della Kasten, si è presa tutto il tempo necessario per farci immergere nell'ambientazione, conoscere i personaggi e la loro formazione. 
Molti sono i personaggi che girano attorno ai protagonisti e arricchiscono il plot ognuno con le proprie caratteristiche e ognuno con uno scopo. Sotto i nostri occhi la Kasten darà vita a una serie di sottotrame tutte molto interessanti. 
Lo stesso passaggio da "odio" ad "amore" tra i protagonisti non è immediato, è ben calibrato e molto credibile.
Insomma, pur non essendo un plot dal ritmo serrato è ricco di situazioni, si evolve e si sviluppa non lasciando mai calare la tensione.
Il cliffhanger finale è terribile, ma fortunatamente il libro successivo arriverà a brevissimo e questo attenua un pochino il colpo.
I personaggi della Kasten sono come sempre ben caratterizzati ma credibili, Ruby ha un carattere forte è una nerd molto ambiziosa, sa quello che vuole e se lo vuole prendere. Studiare a Oxford è il suo sogno e sta facendo di tutto per realizzarlo. E' un personaggio bilanciato, non eccessivo, che sa vedere oltre le sue convinzioni e sa mettersi in discussione.
James Beauford è l'antitesi di Ruby, sembra non avere obiettivi propri, si dedica esclusivamente ai divertimenti, insomma è il classico ricco figlio di papà che ha tutto ed è annoiato dalla vita. In realtà molto presto ci renderemo conto di quanto peso porta sulle spalle e perché.
James e Ruby hanno problemi molto diversi, anche perché provengono da mondi diversi. Mi è piaciuto vedere come questi mondi non solo riescono a incontrarsi, ma addirittura si intrecciano. Naturalmente, il doppio pov ha aiutato moltissimo rivelandoci i pensieri dei personaggi.
Se devo essere sincera, non si può non pensare alla The Royals Series di Erin Watt leggendo questo libro, un po' per l'ambientazione, ma anche per i molti personaggi e per la ricchezza di conflitti che ci tengono sempre col il fiato sospeso, benché lo stile della Kasten sia chiaramente riconoscibile e la storia sia nettamente diversa.




Mona Kasten ha il grande talento di mettere in primo piano i personaggi e le loro emozioni. Le scene sono dettagliate e i POV di entrambi i protagonisti ti permettono di avvicinarti a loro e di comprendere la prospettiva di tutti e due in egual misura. Grazie a questo è facile entrare in empatia con loro. Riesce inoltre a infondere un senso di spigolosità, di realismo e di grinta alla narrazione. Ho adorato il modo in cui la storia del cattivo ragazzo e della brava ragazza viene rimodellata in modo intelligente, con lo scopo di rendere le cose più interessanti. Temi come l'amicizia, la famiglia, il primo amore, la paura e la fiducia, tipiche di quell'età, emergono in una storia abilmente concertata. 
La ricchezza di situazioni e l'umorismo condito con una giusta dose di dramma rende Save me un'ottima scelta per chi ama il genere Young Adult ma anche per le persone che apprezzano generi più adulti.

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...